Per il quinto appuntamento della nostra rassegna, grazie al contributo dell'ottimo musicista cremonese Fausto Solci, abbiamo avuto l'opportunità e l'onore di suonare un violoncello costruito nel 1992 dal Maestro Primo Pistoni. Si tratta di un evento particolarmente sentito poichè Pistoni in 36 anni di attività ha realizzato solo 15 violoncelli, uno dei quali premiato come miglior strumento al IV concorso internazionale di Cremona nel 1985. Per l'occasione siamo tornati nella chiesa di Pieve San Giacomo, volevamo infatti sentire il violoncello in un ambiente dove si potesse percepirne la proiezione sonora. Lo strumento e' una interpretazione personale del modello A .Stradivari "ex Piatti" del 1710 , le fasce, il fondo e la testa sono in acero dei Balcani, la tavola armonica e' in abete rosso maschio dolomitico, la vernice utilizzata e' a base di spirito e olii essenziali. Il Maestro Solci ha "scaldato" il violoncello per molto tempo attraverso scale e arpeggi, la bassa temperatura all'interno della chiesa ha imposto una accurata fase preparatoria. Molto probabilmente nel 1992 il violoncello aveva un'ottima struttura armonica, oggi dopo 20 anni d'intenso utilizzo la qualità del SUONO ha raggiunto un livello straordinario: facilita' d'uso, dinamica, potenza, equilibrio tra le corde e ricchezza di armonici sono eccezionali, il timbro e' scuro nella zona grave e chiaro sull'acuto, la bravura del Maestro Fausto Solci ne ha esaltato le caratteristiche sonore. A nostro avviso questo strumento merita 5 stelle! Le immagini e il suono del violoncello sono visibili e udibili ai seguenti link: http://www.houseofviolin.com/forum/viewtopic.php?f=6&t=237