Dopo aver concentrato gran parte delle nostre energie alla realizzazione del primo Cd intitolato "Contemporary violinmakin vol.1 " dedicato al suono di quindici violini contemporanei cremonesi, abbiamo avuto l'opportunità di "testare" un violoncello realizzato da Edo Sartori. Grazie al bravo ed esperto musicista Fausto Solci ci siamo ritrovati in una fresca mattinata di fine giugno per dare "voce" allo strumento che il liutaio di Santorso ( VI ) ha realizzato nel 2013. Sartori ha iniziato l'apprendimento della liuteria nel 2002 da autodidatta, negli anni successivi ha frequentato alcuni liutai perfezionando la tecnica costruttiva del sistema "classico cremonese" per mezzo del quale realizza i suoi strumenti. Costruisce violini, viole, violoncelli e strumenti barocchi, nel 2008 e nel 2010 ha ottenuto il secondo posto al Concorso di Pisogne con due violoncelli. E' molto sensibile all'aspetto acustico, e' inoltre un attento ricercatore nel campo delle vernici ad olio che abitualmente utilizza per i propri strumenti. La ventiquattresima prova acustica della nostra rassegna e' stata molto interessante poiche' la sala dove abbiamo registrato il suono dello strumento del liutaio vicentino ci ha offerto due differenti opportunità di ascolto. Il Maestro Fausto Solci ha iniziato a scaldare il violoncello all'interno della sala, eseguendo scale ed arpeggi, provando in piu' occasioni il brano di J.S. Bach scelto per documentarne le qualità sonore. Dopo circa venti minuti intensi, Solci, per farci capire meglio le potenzialità del cello, ha deciso di cambiare posizione e di conseguenza prospettiva sonora. La sala di registrazione, situata al piano terra, e' infatti collocata di fronte ad un ampio cortile, il musicista nella seconda parte della prova ha continuato a suonare all'esterno della stanza, verso il cortile. Grazie a questa fortunata circostanza le qualità del violocello di Sartori si sono rivelate in modo completo. Il violoncellista cremonese ha espresso considerazioni positive giudicando lo strumento di Sartori molto equilibrato, facile da utilizzare, per mezzo di una ineccepibile montatura, ricco di armonici, con un bellissimo timbro da strumento "vissuto". L'aspetto che piu' ha colpito del violoncello e' stata la capacita' di proiezione sonora, percepita in modo netto quando lo stesso Solci ha suonato all'esterno della stanza, aspetto che ha stupito e che ha permesso di considerare il violoncello modello A. Stradivari realizzato da Edo Sartori nel 2013 strumento di alto livello che ben si adatta a musiciti professionisti. Il contributo audio video testimonia il nostro incontro, come sempre il suono percepito dipenderà dall'impianto in cui verrà ascoltato, i piccoli diffusori di un normale PC non potranno rendere merito in modo completo allo strumento, il nostro invito e' di andare a provare il violoncello nella bottega di Sartori per scoprire fino in fondo le notevolì qualità.