Bob Van de Kerckhove e' nato a Gent in Belgio, ha studiato la costruzione di strumenti musicali a pizzico presso la Scuola Internazionale di Liuteria d’Anversa (ILSA), diplomandosi con lode nel 2001. Si è poi dedicato allo studio del restauro degli strumenti musicali con Gabriele Negri presso la Civica Scuola di Liuteria di Milano, dove si è diplomato a pieni voti nel 2003. Successivamente ha frequentato il laboratorio del liutaio Federico Gabrielli a Milano, dove ha avuto l’opportunità di perfezionare la propria tecnica di restauro di strumenti a pizzico operando su una grande varietà di strumenti storici (Fabricatore, Filano, Vinaccia, Embergher, Calace, Monzino, Valance). Dal 2007 ha stabilito il suo laboratorio a Cremona, dedicato alla costruzione e restauro di strumenti musicali a pizzico, sopratutto liuti e chitarre. Bob è un liutaio di grande talento, ha una notevole sensibilità grazie alla quale riesce a scegliere il legno migliore per le sue creazioni ed una personalità molto forte, non si limita a ripetere gli stessi modelli, preferisce dedicare ad ogni strumentista un progetto diverso che ne esalti il carattere grazie anche alla libertà che la costruzione degli strumenti a pizzico, in modo speciale le chitarre, lascia ai liutai. La chitarra che il Maestro genovese Simone Bellucci ha suonato per la tredicesima prova della nostra rassegna ne è l'esempio più nitido: lo strumento è stato costruito con caratteristiche originali da Van de Kerckhove. Il liutaio belga ha realizzato il progetto utilizzando un'incatenatura completamente differente rispetto alla raggiere classiche spagnole e ha montato delle fasce con spessori bassi realizzando uno strumento di grande eleganza estetica, molto comodo, dotato di una tastiera che regala una immediata sensazione di confidenza; ad onta delle ridotte dimensione e della estrema leggerezza, questa chitarra ha una voce potente, equilibrata e molto ben gestibile timbricamente, dotata inoltre di una risposta al tocco veloce e di una formante grave molto evidente che permette al suono di espandersi in sala senza necessità di forzare le dinamiche. Simone Bellucci, che suona solo chitarre di Bob Van de Kerchove e le considera le migliori che abbia mai suonato, consiglia di andare a trovare Bob nel suo laboratorio e provare i suoi strumenti. Il SUONO della chitarra e' udilbile nella VETRINA dedicata.